Quantcast

Vigor 1919 corsara a Borgia e nuova capolista

Pilò porta in vantaggio la squadra di Cabiddu, Leta pareggia prima dell'intervallo, Foderaro ed Ortolini completano la rimonta vincente

Più informazioni su

BORGIA: Colelli, Narda (2000), Filippone (2001), Sinopoli, Chiarella L, (45’st Bordino), Ruggiero (2001) (31’st Chiarella A (2001), Paparazzo (2000), Mano (23’st Gulli), Schila, Pilo S., Strangis, (39’st Doria). A disp. Colacino (2000), Izzo (2001), Citraro (2002), Pilo L (2000), Gulli, Sestito (2003). All. Cabiddu

VIGOR 1919: Colosimo, Gallo (2001), Cittadino (2000) (37’st Bubba), Calidoona,  Cossu, Rizzuto, Foderaro, Perri F. (32’st Giudice (2001),, Ortolini (39’st Scarpino), Leta (45’ st Perri A. (2000) , Buccinà. A disp. Vecchio (2000), Gibin (2002). Biwang, Scardamaglia (2001), Nascardi (2002). All.: Perrone.

ARBITRO: Morgese di Vibo Valentia

RETI: 10’pt Pilo S., 15’ pt Leta, 4’st Foderaro (rig), 9’st Ortolini

NOTE: Ammoniti: Chiarella L.  Rec. 1’pt – 4’st

Dopo il lungo stop si riparte e il 2022 si apre per la Vigor 1919 con una vittoria in trasferta e la vetta della classifica in solitaria complice il turno di riposo del Bivongi.

Sul campo del Borgia i biancoverdi non partono bene e dopo 10 minuti si ritrovano sotto per via della rete del neo acquisto Pilò. La reazione, però, è immediata e dopo appena 5 minuti trovano il pareggio con il solito Leta. Ristabilita la parità, solo nella seconda frazione di gioco i Lametini riescono a far loro il risultato. Al 4’st è Foderaro su rigore a completare la rimonta. Al 9’st Ortolini chiude, invece, l’incontro trovando la prima rete in biancoverde dopo il suo arrivo nel mercato di riparazione.

Le dichiarazioni di Mister Perrone

‘Tornare in campo dopo un mese esatto, la nostra ultima partita l’abbiamo disputata il 23 dicembre, non è stato semplice. C’era bisogno di ritrovare quella concentrazione che si ha solo giocando. Dopo l’infortunio iniziale, la squadra ha saputo reagire in un campo difficile. Io avevo avvertito i ragazzi che non sarebbe stata una partita facile, che giocavamo contro una squadra che, in casa, rafforzata dai nuovi acquisti, avrebbe messo in campo tanto sacrificio e tanta determinazione. Noi all’inizio abbiamo pagato la loro maggiore volontà, poi la squadra ha capito che bisognava cambiare atteggiamento”.

“Il rigore, a inizio secondo tempo, ha senza dubbio cambiato l’incontro. Il risultato, poi, poteva essere più tondo ma ci sono anche gli avversari. Diamo merito al portiere che ha fatto diversi interventi. Noi, poi, qualche palla potevamo giocarla meglio. Alla fine l’importante è il risultato, abbiamo portato tre punti a casa meritatamente credo per quello che si è visto in campo. Voglio fare, comunque, i complimenti al Borgia, se giocano con questa intensità potranno risalire in classifica”.

Classifica che al momento sorride ai biancoverdi in virtù anche di alcuni risultati pervenuti dagli altri campi, e che potrebbe migliorare nel prossimo turno dato il turno di riposo che osserveranno Parghelia e Sambiase, oltre allo scontro diretto contro il Bivongi. “Noi – ci tiene a precisare l’allenatore – dobbiamo pensare a noi stessi e andare avanti con la nostra linea. Domenica, inoltre, c’è la partitissima con il Bivongi che va affrontata con la massima concentrazione perché giochiamo contro una squadra ben attrezzata”.

Più informazioni su