Quantcast

Un bottino di 14 medaglie per l’Arvalia Nuoto Lamezia al “36° meeting città di Grosseto”

A distinguersi su tutti gli atleti della piscina comunale di Lamezia Terme, guidati da mister Borracci e dal suo vice, mister Francesco Strangis, durante il meeting è stato Antonino Richichi, che ha conquistato 5 medaglie

Più informazioni su

Con una rappresentativa di soli 7 atleti, la Arvalia Nuoto Lamezia ha preso parte al “36° meeting città di Grosseto”, una prestigiosa kermesse nazionale che ha visto partecipare squadre provenienti da ogni parte d’Italia.

«Il nome dell’Arvalia ha risuonato 14 volte, conquistando 14 medaglie», come ha raccontato, orgoglioso, mister Massimo Borracci, «molte squadre erano composte da 30/40 atleti, noi eravamo solo in 7, ma la nostra non era una partecipazione che mirava alla classifica, quanto un’opportunità per gareggiare, visto che in Calabria al momento le manifestazioni di questo genere sono inibite».

A distinguersi su tutti gli atleti della piscina comunale di Lamezia Terme, guidati da mister Borracci e dal suo vice, mister Francesco Strangis, durante il meeting è stato Antonino Richichi, che ha conquistato 5 medaglie:

  • 3° posto nei 400 Stile Libero (4’27.80)
  • 2° posto nei 100 Rana (1’13.95)
  • 3° posto nei 400 Misti (5’03.11) nei 200 Stile Libero (2’08.90)
  • 3° posto nei 200 Misti (2’20.65)

Tre medaglie per Danila Gullo:

  • 3° posto nei 50 Dorso (32.75)
  • 3° posto nei 200 Dorso (2’30.00)
  • 3° posto nei 100 Dorso (1’10.18)

Due per Leonardo Grasso:

  • 2° posto nei 200 Dorso (2’11.23)
  • 3° posto nei 100 Dorso (1’01.46)

Due anche per Angelo Talarico:

  • 3° posto nei 400 Misti (4’41.82)
  • 3° posto nei 200 Misti (2’15.34)

Due per Aurora Furci:

  • 3° posto nei 200 Misti (2’23.87)
  • 2° posto nei 400 Stile (4’31.34)

Benissimo anche per Giorgio De Pace, che ha conseguito il suo migliore nei:

  • 200 Stile Libero (2’05.73)
  • 100 Stile Libero (55.20)
  • 50 Stile Libero (25.69)

L’atleta, categoria ragazzi 2007, non ha conquistato medaglie soltanto perché ha gareggiato con i 2006, ma era tra i primi del suo anno.

Ai piedi del podio, nei 200 Rana, l’unica che purtroppo non ha preso medaglie ma ha fatto una buona gara è Alessia Nosdeo, che è arrivata quarta (con 2’48.62).

«È stato un momento importante anche perché ho ritrovato un mio ex atleta degli anni ’90, che ora è sindaco di Grosseto ed è venuto appositamente a incontrarmi – ha aggiunto mister Borracci – in un momento in cui la Calabria è chiusa a questi eventi, l’Arvalia si muove ancora ad alto livello, con una rappresentativa importante, mentre lavora alla preparazione della gara del 5 e 6 febbraio a Roma, a cui parteciperemo con tutta la squadra al completo. Quello sarà un altro banco di prova importantissimo».

Più informazioni su