Quantcast

“Sarà una partita fondamentale, da vincere ma da affrontare con grandissima umiltà”

Inizia il girone di ritorno domani anche per il Lamezia Terme, atteso dalla trasferta di Troina per una sfida tra compagini nelle opposte zone di classifica.

Più informazioni su

    Inizia il girone di ritorno domani anche per il Lamezia Terme, atteso dalla trasferta di Troina per una sfida tra compagini nelle opposte zone di classifica.

    «Sarà una partita fondamentale, da vincere ma da affrontare con grandissima umiltà. Il nostro valore ci impone di andare a fare una grande prestazione perché portare a casa i 3 punti diventa una priorità. Dobbiamo cercare di accumulare una serie di vittorie per le nostre qualità e la nostra forza» spiega mister Campilongo nelle dichiarazioni dopo la rifinitura odierna.

    Se il “Silvio Proto” ha un manto erboso sintetico, ad influire sul tipo di gara potrebbe essere la temperatura. «Giocare a 1200 metri di altezza comporterà che dovremmo tenere conto anche delle condizioni meteo, ma questo non deve essere un problema per noi» ammette il tecnico dei gialloblu, che aggiunge «per mentalità non ho mai snobbato nessuna squadra. Conosco il loro allenatore, Galfano so che ha qualità e prepara bene le partite, ha esperienza anche in C con la Vibonese. Il Troina ha dei buoni giocatori, ma noi dobbiamo far valere in campo la differenza di valori e far prevalere la nostra voglia di vittoria».

    Il 2022 è iniziato con un pareggio a Rende, una vittoria non ottenuta che ha avuto al momento più ripercussioni nell’ambiente gialloblu che sulla classifica. Nella prima trasferta del girone di ritorno per questo Campilongo confida non poco: «la squadra è cresciuta molto, penso che da domenica si debba vedere qualche miglioramento che può essere un buon viatico per trovare una serie di risultati importanti. Solo così possiamo veramente creare entusiasmo, credere nella nostra forza e possibilità. Ci crede la società, ci credo io e così i giocatori, fino al termine del campionato dobbiamo giocare le nostre carte per tentare di vincere il girone».

    Fuori dai convocati, tra scelte tecniche, infortuni e voci di mercato, figurano Guerra, Camilleri, Amendola, Trentacoste, Talarico, Sandomenico, Umbaca, Maritato, Herrera

    Più informazioni su