Quantcast

Basketball Lamezia batte la Pallacanestro Trinità per 76-64

Continuano a volare in alto le fenici gialloblu mantenendosi sul podio del girone campano di serie C Gold dopo una gara intensa

Più informazioni su

BASKETBALL LAMEZIA – PALLACANESTRO TRINITÀ 76-64

(18-21, 43-39, 57-46)

BASKETBALL LAMEZIA: Romeo 6, Spasojevic 11, Monier 14, Tartamella 2, Terreni 15, Cerra, Sakellariou 24, Giampà F , Grande, Miscimarra, Giampà G 4. Coach: Barilla.

PALLACANESTRO TRINITÀ: Garcia 7, Morciano 8, Merlo 9, Misolic 9, Mezzacapo 3, Mbaye 12, Gangale 16, De La Cruz , Campaiola , Altavilla , Castellitto, Grottola. Coach Paternoster.

Continuano a volare in alto le fenici gialloblu mantenendosi sul podio del girone campano di serie C Gold, con il Basketball Lamezia che vendica sportivamente la sconfitta dell’andata e batte la Pallacanestro Trinità per 76-64 (ad ottobre in provincia di Salerno finì 94–70).

Gialloblu che, nonostante l’assenza per infortunio di Ferretti (distorsione caviglia), partono bene (7-0), ospiti che ritrovano la parità a quota 9 mettendo in fila 3 triple con 3 giocatori diversi. Non manca l’intensità, ma si raffreddano le percentuali al tiro per i padroni di casa che al primo riposo rincorrono di un possesso (18-21).

Si continua nel secondo quarto punto a punto, con coach Barilla a chiedere a gran voce in panchina maggiore aggressività in attacco ai suoi, con entrambe le squadre in bonus a 100 secondi dell’intervallo. Dopo un libero su 2 sbagliato da Mezzacapo le fenici trovano un primo scatto (41-35), ma per due volte Misolic viene lascito libero sottocanestro di schiacciare con il divario che si accorcia sul 43-39.

Sakellariou al rientro in campo brucia due volte la retina dalla rete dei 3 punti (49-39), guidando una nuova ondata favorevole ai gialloblu (53-39). Su una protesta troppo accesa di Garcia su Sakellariou si alzano anche i decibel in campo tra giocatori, con la panchina ospite a chiamare time out per cercare di ritrovare le giuste misure. Trinità continua a non trovare la via del canestro, Romeo esce perdendo sangue dopo un’azione di gioco troppo dura sottocanestro, ed anche la coppia arbitrale comincia a faticare nel trovare le giuste misure nei fischi. Tecnico così alla panchina di coach Barilla, con il libero di Morciano che interrompe il digiuno ospite a 2:20 dall’ultimo riposo.

Il quarto viene chiuso dai primi 2 punti di Tartamella sul 57-46, con Lamezia nelle fasi finali a dover ritrovare il giusto equilibrio dopo il concitato momento precedente.

Trinità parte subito forte nel primo minuto riaprendo subito la gara (57-54), Lamezia ritrova Romeo e la replica per un nuovo parziale (69-54).

La formazione di coach Paternoster si trova già in bonus di falli di squadra a metà ultimo quarto, Garcia prova con più insistenza dalla linea dei tre punti ma con risultati alterni. Dall’altra parte del campo i ragazzi di coach Barilla cercano di rallentare il ritmo e giocare con il cronometro dato il largo vantaggio ed anche la stanchezza data l’alta intensità proposta.

A 90 secondi dal termine sul 76-57 il tecnico dei padroni di casa ha ancora però rimproveri per i propri giocatori per qualche palla persa in attacco o situazione difensiva non gestita al meglio,con negli ultimi 10 secondi spazio anche per i più giovani Miscimarra e Cerra, e la tripla da metà campo di Gangale che chiude il match sul 76-64.

Più informazioni su