Quantcast

C’è la prestazione ma non i punti, Royal Team Lamezia battuta dalla capolista Irpinia

Biancoverdi in formazione rimaneggiata a causa della squalifica del bomber Ferreira e di Marin, pagando poi così il gap in campo

Più informazioni su

ROYAL TEAM LAMEZIA: Toledo, Capuano, Aliotta, Calendi, Fakaros, De Sarro, Lucarelli, Perri, Angotti, Villagra. All. Giorgi

IRPINIA: Macchia, Braccia, Aresu, Del Gaizo, Moreira, Iannaccone, Pugliese, Pisani, Vecchione, Arciello, Cetrulo, Ficeto. All. Battistone

Sfida di altissimo livello quella disputata oggi al PalaSparti di Lamezia Terme tra la Royal Team e l’Irpinia, con però le biancoverdi in formazione rimaneggiata a causa della squalifica del bomber Ferreira e di Marin, pagando poi così il gap in campo contro la capolista.

La prima parte del match vede le lametine più propositive, ma le assenze si fanno sentire soprattutto in avanti dove la Royal fatica a trovare il guizzo vincente. L’Irpinia fa uscire la sua esperienza e a 6’28 si porta in vantaggio con Aresu, lesta nel tap-in su corta respinta di Toledo ad una conclusione di Pugliese.

Le biancoverdi accusano il colpo, l’Irpinia ne approfitta e si catapulta in avanti. Al 10’16 è Pisani a raccogliere palla da corner e tirare in porta, Toledo è sorpresa dal rimbalzo e non riesce ad intervenire.

La Royal prova a ricomporsi, è Calendi la più propositiva, in più di un’occasione prova ad impensierire, ma senza fortuna, Macchia dalla lunga distanza.

E’ sfortunata sul finire del tempo capitan De Sarro che con uno splendido tiro coglie la parte esterna del palo a portiere battuto.

Si rientra in campo e si assiste ad un secondo tempo molto bello, meno duro dal punto di vista fisico e molto più alto a livello di intensità e di qualità.

L’Irpinia prova il colpo del ko, ma risponde una Royal che non si risparmia e si butta a testa bassa in avanti alla ricerca del gol che potrebbe riaprire il match.

Villagra manca d’un soffio la palla dopo una bella triangolazione con Calendi. Forcing delle biancoverdi ma la giornata della Royal non è sotto una buona stella, su una bella azione il tiro di Aliotta colpisce il palo.

Grandissima prestazione da parte delle lametine che hanno affrontato a viso aperto la capolista provando in più di un’occasione a riaprire la partita.

Ora testa al prossimo impegno di domenica 6 gennaio sul campo della Segato.

 

Più informazioni su