Quantcast

Non riesce il colpaccio all’Ecosistem Lameziasoccer costretta al pari interno dalla capolista Canicattì

La formazione lametina non è stata molto fortuna in questa gara, nonostante, abbia disputato un buon match, affrontando l'incontro così come doveva.

Più informazioni su

ECOSISTEM LAMEZIASOCCER-FUTSAL CANICATTI’   1-1
Reti: 1T 07’10” Colore  2T 07’18”  Patamia
Ecosistem Lameziasoccer: Pardal, D’Amato, Barbosa, De Masi, Deodato, Zerbo, Regner, Patamia, Mantuano, Montesanti, Granato, Lio.  Allenatore: Bebo Carrozza
Futsal Canicattì: Virruso, Furno, Colore, Cascino, Mosca, Roccaro, Sirone, Caltabiano, Urso, Toledo, La Rosa, Cottone. Allenatore: Giuseppe Castiglione
Arbitri: Alessandro Alfredo Cartisano di Reggio Calabria e Concetto Fabiano di Messina. Cronometro: Matteo Chindamo di Reggio Calabria.

Non riesce il colpaccio all’Ecosistem Lameziasoccer  costretta al pari interno dalla capolista Canicattì. L’operazione sorpasso per ora è rimandata; ci sono ancora tante gare da giocare e tutto può ancora succedere con gli altri scontri diretti in programma.

La formazione lametina non è stata molto fortuna in questa gara, nonostante, abbia disputato un buon match, affrontando l’incontro così come doveva. Orange che hanno sempre tenuto in mano il pallino del gioco costruendo tante azioni ma quando la dea bendata ti gira le spalle c’è poco da fare. Spesso si è gridato al gol dalla tribuna ma per un verso o per l’altro la palla non ne voleva sapere in entrare in porta.

Un solo vero pericoloso tiro in porta nel primo tempo degli ospiti (quello del gol) contro i 17 dell’Ecosistem che quando riusciva a superare Virruso ci pensavano pali e traverse a dire no alla gioia del gol. Un leit motiv ripetuto anche nella ripresa con qualche occasione in più per il Canicattì ed ancora tante dei lametini che riuscivano solo in una occasione a mettere la palla oltre la linea.

Il Canicattì è passato in vantaggio dopo 07’10” con un tiro dalla distanza di Colore che sfruttava un “velo” di Mosca per eludere Patamia e battere Pardal.

A 07’18” della ripresa il pareggio lametino con Patamia, che sfruttava un pallone messo al centro da Montesanti, per superare Virruso con palla che incocciava il palo opposto ed entrava in rete con vano tentativo di salvataggio di Furno.  Negli ultimi due minuti l’Ecosistem tentava la carta del quinto di movimento ma non riusciva a concretizzare rischiando in una circostanza di venire beffata.

Il Canicattì viene così fermato sul pari dopo dieci vittorie consecutive, infatti, l’ultima sconfitta dei siciliani risale alla gara di andata quando gli orange si imposero sul campo avversario per 4-1. Dopo di chè la lunga serie di vittorie della squadra del presidente Urso che ha permesso di scavalcare gli orange, imbattuti, ma troppo spesso fermati sul pari.

Rimangono 6 gare da giocare, 3 in casa e 3 fuori per entrambe con nessuna delle due che vuole mollare.

Più informazioni su