Quantcast

Finale di stagione con ambizioni di promozione per le maggiori compagini sportive lametine

Tra calcio, futsal, basket e volley chi si giocherà nelle ultime giornate il salto di categoria diretto e chi dovrà affidarsi ai play off.

Domenica di Pasqua e quindi di riposo per le maggiori compagini sportive lametine, diverse delle quali impegnate nei piani alti della classifica, tra chi si giocherà nelle ultime giornate il salto di categoria diretto e chi dovrà affidarsi ai play off. Situazioni diverse ed ambizioni comuni, così come sono condivise le problematiche relative alla penuria di strutture aperte in numero sufficiente per potersi allenare e giocare senza dover incastrare impegni ed orari.

CALCIO

In serie D gli ultimi risultati hanno allontanato dalla lotta per il primo posto il Lamezia Terme, che ora si troverà a dover cercare di concludere al meglio almeno la stagione regolare per trovare il miglior piazzamento in ottica play off. La capolista Gelbison con 68 punti in 31 giornate vede all’inseguimento Cavese (67 in 32 partite), Acireale (60 in 28 gare), Lamezia Terme (59 in 30) e Città di Sant’Agata (52 in 32 partite) a chiudere la griglia play off.

Per i gialloblu ancora 6 gara da disputare (trasferte ad Aversa, Acireale, Sancataldo, gare casalinghe contro Cittanova, Trapani e Rende) ed un quarto posto da migliorare. Nella fase post season accederanno le compagini dal secondo al quinto posto con i classici scontri (2 vs 5, 3 vs 4), e la squadra meglio classificatasi passerà il turno anche in caso di pareggio dopo i tempi supplementari. Le due gare play off non garantiranno però il diretto accesso ai professionisti, quanto un eventuale punteggio in più in fase di ripescaggi, “finestra estiva” tradizionalmente aperta a diversi scenari. Se sarà ancora serie D per la compagine del presidente Saladini, anche alla luce dell’ipotesi di avere il Catania nel girone I, non si potranno ripetere nuovamente gli errori fatti in questa stagione tra troppi cambi e ingerenze interne alla gestione che non hanno aiutato a trovare continuità in una società nata ufficialmente a luglio.

Chi ha già festeggiato il proprio traguardo è la Promosport, dominatrice e vincente nel girone A di Promozione già dallo scorso torneo sospeso per Covid, cui rimangono ancora due gare da dover disputare: la trasferta in casa del Villaggio Europa, la chiusa della stagione al “Rocco Riga” contro il Campora. Per la squadra di mister Morelli si tratterà degli ultimi 180 minuti in cui magari dare ancora più spazio a qualche elemento che ha avuto meno minutaggio, per una rosa che con pochi correttivi potrebbe essere adeguata anche al prossimo campionato di Eccellenza che si dovrà andare a disputare.

Nello stesso girone si attende solo la matematica per la retrocessione della Garibadina, con la società di Soveria Mannelli che dopo una stagione non fortunata sarà chiamata a salutare la Promozione e trovare nuovi stimoli per ripartire dalla Prima Categoria. Basterà invece non perdere punti nelle ultime due uscite all’Atletico Maida per festeggiare la salvezza, date le 4 lunghezze di vantaggio sulla zona play out.

Scendendo in Prima Categoria Vigor 1919 e Sambiase con rispettivamente 7 (in casa con Guardavalle, Chiaravalle, Borgia, Sambiase, in trasferta con Nicotera, Bivongi, Real Pizzo) e 5 (in trasferta con Chiaravalle, Nuova Valle, Vigor 1919, in casa con Real Pizzo e Prasar) gare da disputare si giocheranno nel finale di stagione il salto in Promozione, con attualmente la capolista Bivongi nel mirino (49 punti in 21 gare, squadra di mister Perrone a 46 in 19, compagine di mister Gallo a 45 in 21) ma dietro Parghelia (43 in 21 partite) e San Calogero (40 in 21 gare) non ancora rassegnate.

Per i biancoverdi oltre al numero maggiore di gare in cui poter fare punti, cruciale sarà la seconda metà di maggio in cui si affronteranno la trasferta di Bivongi e poi la stracittadina casalinga, mentre i giallorossi avranno un percorso più frastagliato riposando nella 25° e 28° giornata (tra ritiro della Vigor Lamezia e vacatio originaria stagionale).

Il 29 maggio una sola compagine festeggerà la Promozione, mentre per tutte le altre inizierà il cammino play off la cui durata dipenderà dal numero di squadre calabresi retrocesse dalla serie D in Eccellenza. A 5 giornate dal termine (numero che però viene rivisto per singola squadra tra recuperi che si concluderanno in questa settimana, ed il turno di riposo post ritiro del Messina che tutti stanno osservando) nella lotta play out sono invischiate Castrovillari e Rende, rispettivamente quintultima e terzultima.

Il regolamento prevede che in caso di nessuna o solo una calabrese retrocessa, per il salto di categoria la vincente play off del girone delle lametine affronterà quella del girone delle reggine, che a 6 giornate dal termine vede la Deliese in testa a 65 punti, e lotta play off tra Palmese (59), Pro Pellaro (52), Ardore (50), Saint Michel (45).

Nel caso in cui le calabresi retrocesse fossero 2, dopo lo scontro prima menzionato ci sarà un’ulteriore finalissima che vedrà come antagonista la vincente della precedente semifinale con la vincente dei play off del girone A e del girone B. Alla fine, in questo scenario, oltre alle 4 vincenti dei rispettivi dei gironi tra 16 squadre impegnate nei play off 1 sola salirà in Promozione.

Giugno, oltre al mese dei play off per le varie compagini, sarà anche un mese importante sull’ambito organizzativo e logistico: se il 30 giugno scadranno le attuali gestioni degli impianti sportivi, è stato annunciato come “in pubblicazione” il nuovo bando che riguarderà i nuovi affidamenti, e dal tipo di avviso che il Comune emanerà (varianti potranno essere la durata dell’affidamento, modalità di partecipazione, premialità su interventi privati sui beni pubblici, mentre appare esclusa la possibilità di candidarsi per riqualificare e mettere a norma impianti ad oggi chiusi) potrebbe capirsi anche l’eventuale destino di qualche titolo, con sottotraccia manovre per ricollocare squadre in livelli diversi e nuove forme di collaborazione dopo che la scorsa estate non sono mancati una serie di movimenti concatenati.

CALCIO A 5

Nel campionato di serie B maschile ultime 3 gare della stagione regolare per l’Ecosistem Lameziasoccer (in casa contro Messina e Montalto, in mezzo la visita al Mascalucia), con gli orange in terza posizione a 40 punti preceduti da Città di Palermo (41) e Canicatti (46), e dietro inseguiti da Pgs Luce (35) e Casali del Manco (31).

Per ambire al salto in serie A2 i lametini dovranno o vincere il proprio girone (il che dipenderà anche molto dai risultati delle dirette avversarie) o sperare di essere la vincente tra le 32 squadre in arrivo dagli 8 gironi (ovvero le classificate dal secondo al quinto posto) che prenderanno parte ai play off nella seconda metà di maggio (fino agli ottavi di finale in caso di supplementari passerà la squadra meglio classificata, dai quarti in poi previsti i rigori) con a maggio la Final Four.

Anche in campo femminile ancora 3 giornate davanti per la Royal Team Lamezia in serie A2, dovendo ospitare Woman Futsal Club e Cus Cosenza, con in mezzo la trasferta in casa del Futsal Rionero.

Biancoverdi seconde in classifica con 52 punti in 21 gare disputate, Irpinia avanti a 58 con 20 partite giocate, dietro Woman Futsal Club a 46 punti (22 partite), Salernitana a 40 (21), Rionero 34 (21).

Nella massima serie saliranno le 4 vincitrici dei rispettivi gironi e 2 società vincenti dei play off (prima fase interna ad ogni girone tra il 22 ed il 29 maggio confrontandosi 2° vs 5° e 3° vs 4°, con premiata dopo eventuali supplementari la compagine meglio classificata, per arrivare alla final four per assegnare le 2 promozioni).

Oltre all’immediato presente, il futuro prossimo della società del presidente Mazzocca potrebbe vedere anche qualche partnership con altre realtà per quanto riguarda il settore giovanile, sfruttando la nuova regola che permette alle giovani atlete il doppio tesseramento tra calcio a 11 e a 5 (da tempo in alcune scuole calcio miste esistono “quote rosa”, che però non sempre hanno potuto avere uno sbocco in prime squadre mentre ora si potrà guardare sia al chiuso con la Royal Team in campo da diversi anni, che da questa stagione all’aperto con la Promosport femminile impegnata nel campionato di Eccellenza calabrese). Ragionamenti che oltre a dover tenere in considerazione il numero di adesioni, dovrà fare i conti anche con la necessità di avere strutture e tecnici dedicati.

PALLACANESTRO

Alternando in prima squadra gran parte anche del gruppo che gioca in under 17 ed under 19, il Basketball Lamezia martedì recuperando la gara ad Agropoli si rimetterà in pari con le altre avversarie che ambiscono al primo posto, e vincendo affiancherà proprio la capolista Trinità la quale nell’ultima gara di stagione regolare ospiterà l’Angri, altra contendente per il primo posto, mentre i ragazzi di coach Barilla ospiteranno Salerno. L’attuale classifica vede di fatti Trinità a 44 punti, Lamezia 42 (ma con una gara in meno) a pari merito con Angri e JuveCaserta.

Finale di stagione che coinvolgerà le fenici anche a livello individuale, con Alessandro Sakellariou attualmente in testa alla classifica dei top scorer con 509 punti segnati, 10 in più rispetto a Francesco Morciano del Trinità.

A livello di squadra le prime 8 classificate parteciperanno alla corsa per un posto in serie B: quarti e semifinali al meglio delle 3 partite a maggio, finale articolata in 5 atti a giugno, con il miglior piazzamento a garantire il fattore campo.

PALLAVOLO

Nella serie B maschile la Raffaele Lamezia in calendario ha ancora 2 partite di regular season (il 23 aprile in provincia di Catania per incontrare la A’ricchigia Gupe Volley, il 30 aprile al Palasparti contro la Mam Provenzano Partinico) ininfluenti in ottica classifica (Letojanni a 57 e Lamezia 48 sono già certe di primo e secondo posto, con Siracusa terzo a 38).

Poi ad inizio maggio inizieranno i play off per decretare le 6 promosse in serie A3 tra le prime 2 in classifica degli 11 gironi, con gli incroci che vedranno abbinate ai gialloblu le compagini del girone pugliese, a 2 giornate dal termine aperto nelle prime posizioni: in testa Bari (51) e Gioia del Colle (48) con 20 gare disputate, subito dietro Leverano (45) e Campobasso (41) che si affronteranno giorno 20 ed incroceranno nei turni successivi la capolista Bari.

Nelle semifinali (prima contro seconda dei due gironi incrociati) e finali verranno disputate gare di andata e ritorno, con seconda gara in casa della migliore classificata, ed in caso di pareggio di set un ulteriore parziale di spareggio.

Sempre in casa Raffaele il progetto prevede anche le compagini maschili e femminili in serie C, con la stagione regolare che si concluderà il 14 maggio per i primi ed il 22 maggio per le seconde. In campo maschile la Lameziaterme.it si trova in terza posizione su 10 partecipanti, con 23 punti in 14 delle 18 gare in calendario, a pari merito con l’altra compagine lametina, la Volo Virtus, e Taverna (che ha disputato però 11 gare). Più avanti la Franco Tigano (25 punti in 13 incontri) e la New Fides Volley Campo Calabro (32 punti in 12 partite), con i play off verso la serie B che coinvolgeranno le prime 4 classificate che si incroceranno tra semifinali e finale, con gare di andata e ritorno oltre ad eventuale gara 3 disputata in casa della formazione meglio classificata alla fine della regular season.

In campo femminile sono due le squadre iscritte: la prima squadra “Salumi della Corte” a 49 punti con 20 gare giocate su 26 dovrà cercare il miglior piazzamento e recuperare terreno su San Lucido (54 punti in 19 incontri) e Gioiosa (56 punti in 21 gare), con subito dietro Paola (48 punti in 19 gare) e Costa Viola (43 in 18 incontri).

Per invece la formazione giovanile “Cantanapoli” i 23 punti raccolti in 21 gare valgono al momento il nono posto su 15 partecipanti. Nel girone non sono previsti play out, ma solo i play off con a gareggiare le prime due della classe a contendersi un posto per la B2.