Quantcast

Non riesce il ribaltone alla Raffaele Lamezia, la M2g Green Bari vola in finale verso l’A3

Primi due set ad alto ritmo per i padroni di casa, che hanno in meno di un'ora trovato i margini decisivi per poter festeggiare il passaggio in finale

Più informazioni su

M2G GREEN BARI – RAFFAELE LAMEZIA 3-0 (25-15, 25-16, 29-27)

M2G GREEN BARI : Parisi 1, Petruzzelli 14, Ciavarella 13, Grassano 6, Giorgio 5, Ruggiero 6, Rinaldi (L) pos 71% – prf 14%, Lomurno ne, Incampo ne, Di Gregorio 6, De Gennaro ne, Marrone 2, Chiarelli (L2) ne.

All. Beppe Spinelli – vice all. Francesco Valente

Note: errori al servizio 6, aces 0, ricezione pos 50% – prf 22%, attacco 47%, muri vincenti 13.

RAFFAELE LAMEZIA: Piedepalumbo 2, Palmeri 12, Chirumbolo 1, Graziano 5, Iorno 3, Paradiso 8, Sacco (L) pos 75% – prf 17%, Davoli (L2) ne, Porfida ne, Citriniti 3, Viterbo ne, Leone 2, Lorusso ne, Miceli ne.

All. Salvatore Torchia

NOTE: errori al servizio 10, aces 0, ricezione pos 48% – prf 15%, attacco 30%, muri vincenti 6.

ARBITRI: Andrea De Nard e Andrea Lobrace

DURATA SET: 24’, 24’, 34’

Sarà tutta pugliese la finale play off per l’accesso alla serie A3 di pallavolo maschile. Non riesce infatti l’impresa di ribaltare il 3-1 dell’andata alla Raffaele Lamezia, che a Bari perde per 3-0 contro la capolista del girone M.

Primi due set ad alto ritmo per i padroni di casa, che hanno in meno di un’ora trovato i margini decisivi per poter festeggiare il passaggio in finale, con rotazioni allargate nell’ultimo parziale concluso solo ai vantaggi quando la posta in gioco ormai era minore.

Un risultato che rimette in gioco il Letojanni, sconfitto ieri per 3-2 da Gioia del Colle, ma che come miglior perdente avrà un’altra chance rientrando in gioco nel tabellone che vedrà i siciliani andare sabato in casa della S.S. Lazio Volley.

Per la compagine gialloblu lametina rimane la soddisfazione di aver raggiunto nuovamente gli spareggi promozione, con alle spalle anche la crescita del settore giovanile e delle compagini maschili e femminili nelle serie minori. Per un ulteriore salto di qualità, come per altri sport, oltre che investimenti servono un numero maggiore di strutture aperte e funzionali.

Più informazioni su