Quantcast

Un rigore di Balistreri nel recupero salva la Sancataldese e blocca la rincorsa al terzo posto del Lamezia Terme

Dopo un primo tempo senza reti, per i gialloblu era arrivata la rete di Haberkon sugli sviluppi di un calcio d'angolo

Più informazioni su

    SANCATALDESE (4-3-3): Valenti; Salvo (38’st Manno), Neri, Calabrese, Lo Curto; Brunetti, Fuschi (24’st Liga), Rotulo; Cess, Tuccio, Balistreri.

    A disp: La Cagnina, Di Marco, Trentacoste, Bucceri, Burcheri, Fazio, Brunetto.

    All. Campanella.

    LAMEZIA TERME (4-3-3): Lai; Magnavita, Amendola, Miceli (33’st Sabatino), Amenta (30st’ Miliziano); Corapi, Maimone, De Marco; Terranova (26st’ Umbaca, 41’st Schimmenti), Haberkon (19’st Rusescu), Bollino.

    A disp: Gentile, Schimmenti, Tringali, Tipaldi, Da Dalt.

    All. Campilongo.

    ARBITRO: Petrov di Roma1 (assistenti Cardinali di Perugia e Piomboni di Città di Castello).

    RETI: 64′ Haberkon, 92′ Balistreri (rig)

    NOTE: Ammoniti: Salvo, Amendola, Calabrese, Corapi. Rec: 2’pt; 6‘st.

    Un rigore in pieno recupero di Balistreri sigla il pareggio che da un lato salva matematicamente la Sancataldese, dall’altro frena il Lamezia Terme nella lotta per il terzo posto non potendo approfittare del contemporaneo pareggio sempre per 1-1 dell’Acireale con il Città di Sant’Agata.

    Dopo un primo tempo senza reti, per i gialloblu era arrivata la rete di Haberkon sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma non aver chiuso la gara alla fine è stato pagato dai giocatori di mister Campilongo.

    Se la Gelbison, vincendo 3-0 a Troina, festeggia la vittoria del campionato, diventa ininfluente la gara di domenica prossima che vedrà la Cavese certa del secondo posto ospitare l’Acireale distanze 5 lunghezze e quindi terza. Dietro di 3 punti il Lamezia Terme ormai matematicamente quarto ospiterà invece il Rende che cercherà punti per provare ad ottenere la salvezza diretta o quanto meno una migliore posizione play out, avendo 1 punto di vantaggio sul Castrovillari (di scena in casa del retrocesso Biancavilla) e appaiato con il Giarre (in trasferta a Licata, squadra senza più nulla da chiedere al campionato) con le attuali 10 lunghezze di distanza dal Troina (di scena a San Luca) che potrebbero dire se mantenute ancora un anno in serie D.

    Primo tempo

    5’ Bollino ci prova su punizione dalla distanza ma la palla finisce alta.

    9’ Lai in uscita su cross avversario impedisce a Balistreri di raggiungere il pallone.

    10’ Pericolosissima azione dei locali con Balistreri che non trova il tempo della battuta su sponda di Tuccio.

    11’ Ancora molto pericolosa la Sancataldese con Tuccio che si allunga troppo il pallone.

    13’ Haberkon tenta di sorprendere Valenti con una conclusione che finisce di poco alta sulla traversa.

    23’ Calcio di punizione per il Lamezia Terme; i giocatori ne approfittano per un cooling break. La battuta di Terranova finisce sulla barriera.

    31’ Balistreri si divora una vivida azione da gol

    32’ Haberkon da posizione defilata spedisce alto di poco sulla traversa.

    33’ Buono spunto personale di Magnavita la sua conclusione è però murata dalla difesa sicula.

    38’ L’occasione migliore per il Lamezia Terme è firmata da Bollino con il meglio del proprio repertorio: un sinistro a giro sul secondo palo che trova una splendida risposta di Valenti.

    42’ Ancora pericoloso il Lamezia Terme e ancora una volta Valenti si fa trovare pronto.

    46’ Bollino prova una rovesciata nel cuore dell’area di rigore, la difesa verde-amaranto si oppone.

    Secondo tempo

    2’ Calcio di punizione battuto da Bollino: la palla finisce pochi centimetri sopra la traversa.

    18’ Haberkon si fa trovare al posto giusto al momento giusto e col piattone sinistro mette la palla in rete su corner di Bollino.

    20’ Provvidenziale intervento di Lai che salva il risultato.

    23’ Rusescu direttamente su calcio di punizione impegna severamente Valenti.

    29’ Balestreri a porta libera si divora il gol del pareggio locale.

    34’ Umbaca si invola in solitaria, entra in area di rigore tenta il dribbling ma finisce a terra: secondo il direttore di gara non c’è però penalty.

    37’ Sancataldese alla ricerca del gol pareggio, Lai deve superarsi per tenere inviolata la propria rete.

    40’ Manno entra in area di rigore ma Miliziano in copertura lo contiene al meglio.

    43’ Magnavita impegna alla respinta di piede Valenti, Rusescu tenta il tap-in ma la difesa siciliana salva sulla linea.

    45’ Tuccio da buonissima posizione manda la palla alta.

    47’ Rigore per la Sancataldese. Balistreri dagli undici metri pareggia.

    Più informazioni su