Quantcast

Nella stagione da outsider della Conad Reggio Emilia fa festa anche un lametino

Nicola Sesto centrale nella vincitrice della Coppa Italia e dei play off di serie A2 nel campionato maschile di pallavolo

Più informazioni su

Nella stagione da outsider della Conad Reggio Emilia, vincitrice della Coppa Italia e dei play off di serie A2 nel campionato maschile di pallavolo, fa festa anche un lametino.

Partito da Lamezia Terme nel 2005, per il centrale Nicola Sesto una carriera sottorete con inizi in serie B, a Gioia del Colle e Brolo, e poi tanta serie A2: Isernia, Brolo, Matera, Ortona, Tuscania, e le ultime 5 stagioni di stanza Reggio Emilia (con in mezzo un ritorno ad Ortona nel 2019/2020).

La compagine emiliana aveva chiuso la regular season in quarta posizione, a 2 punti di distanza da Cuneo e 3 da Santa Croce, mentre la capolista Bergamo distava 16 lunghezze. Negli spareggi promozione poi un cambio di passo: passaggio del turno contro Castellana per 2 gare ad 1 con il fattore campo a proprio favore, ribaltando poi i pronostici nel battere la capolista Bergamo ancora per 2 gare ad 1 con due vittorie al quinto set nelle gare da dentro o fuori, e conquistando poi il salto di categoria ieri sera battendo per la terza volta 3-1 Cuneo (già sconfitta nella finale di Coppa Italia in questa stagione, e che la scorsa stagione aveva invece fermato la corsa play off di Sesto e compagni).

La stagione per il numero 5 lametino ha visto 24 partite e 49 set giocati, con 73 punti all’attivo (a gennaio aveva festeggiato i 1.500 punti in tutte le competizioni), con impegno diverso rispetto ai campionati passati ma la gioia di aver comunque vinto tutto quello che c’era a disposizione in terra emiliana. Ora atteso un periodo di riposo, magari passando dal campo indoor alla spiaggia per il beach volley, e un bicchiere di buon vino (l’enologia è un’altra passione ereditata dalla famiglia oltre allo sport).

Se in serie A2 una compagine lametina manca dalla stagione 2018/2019 (nelle ultime due annate la Raffaele Lamezia è stata fermata ai play off per accedere alla serie A3), a livello nazionale così un po’ della città della piana rimane con Nicola Sesto in campo, Candido Grande come direttore sportivo a Latina, Francesco Piccioni come allenatore nel settore giovanile della nazionale oltre all’esperienza a Vibo Valentia.

Più informazioni su