Quantcast

Si ferma nei tempi supplementari a Canosa la corsa dell’Ecosistem Lameziasoccer verso l’A2

Decisivo a metà del primo dei due overtime Redivo rapace sul palo a correggere in rete lo schema imbastito dai pugliesi

Più informazioni su

    CANOSA A5-ECOSISTEM LAMEZIASOCCER 3-2
    1t 02’51” Regner 14’09” Isaias 2t 01’04” D’Elisa 10’19” Barbosa 1ts 04’58” Redivo

    CANOSA A5: Saulle, Marcelinho, Termine, D’Elisa, Isaias, Castrogiovanni, Vallarelli, Sassi, Redivo, Iodice, Subrizio, Sorrenti. Allenatore: Domenico Lodispoto

    ECOSISTEM LAMEZIASOCCER: Pardal, Regner, D’Amato, Barbosa, Patamia, Zerbo, Mantuano, De Masi, Deodato, Caffarelli, Granato, Gagliardi. Allenatore: Bebo Carrozza

    Arbitri: Rosario Angelo Faiella di Castellammare di Stabia ed Elio Simone di Napoli. Cronometro: Jacopo Giannelli di Bari

    Si ferma nei tempi supplementari a Canosa la corsa dell’Ecosistem Lameziasoccer verso l’A2, con l’essere arrivati ad un passo dall’ultimo step prima del salto di categoria che certifica comunque una stagione più che positiva per la compagine di mister Carrozza.

    Orange che sul campo pugliese erano passati in vantaggio nel primo tempo con Regner, venendo raggiunti poi da Isaias. Nel secondo tempo D’Elisa portava in vantaggio il Canosa, con al 10′ il pareggio ad opera di Barbosa.

    Equilibrio che permaneva, con gara che andava così ai due tempi supplementari. A metà del primo Redivo rapace sul palo a correggere in rete lo schema imbastito, con quinto uomo di movimento schierato da Carrozza che non riusciva però ad equilibrare nuovamente la contesa.

     

    Più informazioni su