Quantcast

L’unico medico di famiglia va in pensione, l’Asp valuta di mandare un sostituto temporaneo a Serrastretta

Impegno ottenuto dal primo cittadino Felice Molinaro dopo essere stato ricevuto a Catanzaro da Luisa Latella per avere ragguagli

Più informazioni su

Finisce sul tavolo della terna commissariale che guida l’azienda sanitaria provinciale la vicenda del pensionamento anticipato del medico di base in servizio a Serrastretta, al momento non sostituito dall’Asp di Catanzaro, con il primo cittadino Felice Molinaro ad essere stato ricevuto a Catanzaro da Luisa Latella per avere ragguagli.

«Ho fatto presente che la problematica riguarda circa 600 persone» spiega il sindaco, «le quali, repentinamente, si sono trovate senza il proprio medico di famiglia, senza assistenza medica, e senza nemmeno la possibilità che qualcuno possa loro prescrivere una ricetta. Ho evidenziato, inoltre, l’alta percentuale di persone anziane, l’orografia del territorio e l’impossibilità numerica che tali pazienti possano essere interamente assorbiti dagli altri medici già in servizio nell’ambito comunale, come veniva sostenuto dall’ufficio preposto dell’Asp».

A tali rimostranza la Latella ha aperto un canale di dialogo, dicendosi disponibile ad inviare un medico temporaneo in attesa che, successivamente, l’Asp proceda ad assegnare, attraverso le procedure previste, un nuovo medico di base in modo definitivo.

Più informazioni su