Quantcast

Chiede all’ex moglie 30.000 euro per una separazione consensuale, quarantacinquenne ai domiciliari

Sotto la minaccia di avviare un contenzioso o parallele azioni legali volte a sottrarle la tutela della prole.

Più informazioni su

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Girifalco hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale lametino a carico di un quarantacinquenne cortalese, ritenuto responsabile di tentata estorsione e minacce ai danni della moglie non convivente, in fase di separazione.

I militari hanno rilevato come l’uomo, lo scorso 20 febbraio, l’avesse raggiunta a Cortale, pretendendo il pagamento di 30.000 euro quale contropartita di un’agevole separazione consensuale, sotto la minaccia di avviare un contenzioso o parallele azioni legali volte a sottrarle la tutela della prole.

Più informazioni su