Quantcast

“Pronta un’unica società regionale per gestire e rilanciare l’intero settore termale in Calabria”

Dopo le Terme Luigiane un'offerta potrebbe arrivare anche per le Terme Caronte, attualmente in concordato preventivo dopo le perdite economiche pandemiche

Più informazioni su

Nell’opera di “regionalizzazione” in atto, che ha coinvolto anche Sacal ed altre società che gestiscono determinati servizi, il presidente della giunta regionale Roberto Occhiuto punta anche il settore termale.

In un video caricato online Occhiuto illustra l’offerta della Regione per acquistare le Terme Luigiane, stimata in poco meno di 8 milioni, specificando che «se la società proprietaria delle terme accetterà entro qualche giorno, l’attività potrà iniziare da questa stagione».

Il Governatore però rilancia, annunciando che «abbiamo già pronta un’unica società regionale per gestire e rilanciare l’intero settore termale in Calabria», il che potrebbe voler dire che un’offerta potrebbe arrivare anche per le Terme Caronte, la cui storica società attualmente è in concordato preventivo dopo tutte le ricadute negative sul piano economico legate alla pandemia.

Perdita di 328.000 euro durante il lockdown, la Terme Caronte Spa ricorre al concordato preventivo

Più informazioni su