Mercoledi, 22 maggio 2019 ore 07:32  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Dal 1 maggio la macrostruttura del Comune di Lamezia Terme avrà 4 Unita Operative Autonome in posizione di staff e 7 settori

Il tutto da dover gestire con 3 dirigenti e senza possibili assunzioni all'orizzonte

Dal-1-maggio-la-macrostruttura-del-Comune-di-Lamezia-Terme-avr-4-Unita-Operative-Autonome-in-posizione-di-staff-e-7-settori
Giovedì 14 Marzo 2019 - 12:15

In vista dell'approvazione del bilancio, del piano triennale di fabbisogno del personale che andrà rivisto anche in funzione dei pensionamenti ulteriori in arrivo con quota 100 da agosto (e che, salvo autorizzazioni ministeriali, non saranno rimpiazzati da nuove assunzioni in uguale numero), la giunta Mascaro rivede la macrostruttura comunale rispetto a quella vigente dal 2016 facendo riferimento «alla forte carenza di personale di qualifica dirigenziale, considerato che attualmente sono in servizio nell'Ente 3 dirigenti a tempo indeterminato su una dotazione di 7 e, quindi, con una vacanza di 4 dirigenti, a fronte di 10 settore di linee e di 7 uffici a supporto della Segreteria Generale e di altri 6 uffici a supporto delle attività del Sindaco».
I primi incontri per arrivare ad una nuova organizzazione si erano tenuti già ad inizio anno con la terna commissariale (con anche giornate di astensione dal lavoro di dipendenti e dirigenti), proseguiti poi in seguito anche con il ritorno del sindaco Mascaro e del segretario generale.
Al fine «di una maggiore funzionalità dei servizi interessati rispetto ai compiti ed ai programmi di attività, nell'ottica del perseguimento dei principi di efficienza, efficacia, economicità, equità ed etica amministrativa» dal 1 maggio ci saranno così 4 Unita Operative Autonome in posizione di staff  (segreteria generale, programmazione strategica, protezione civile, avvocatura) e 7 settori (economico-finanziario, governo del territorio, tecnico, servizi alle persone - politiche sociali educative giovanili e abitative, vigilanza e sicurezza urbana, promozione e valorizzazione del patrimonio e del territorio comunale, affari generali).
Ad usufruire della riorganizzazione sono stati in particolare «il settore “promozione e valorizzazione del patrimonio e del territorio” allo scopo di garantire un sistema di gestione integrata tecnico-amminsitrativa (compresa la manutenzione) del patrimonio e del territorio comunale e di promuovere e sostenere le attività culturali, ricreative, sportive e turistiche. Viene istituito il settore affari generali in cui vengono inclusi i servizi demografici unitamente ai sistemi informativi, gare ed appalti, archivio protocollo ed urp/centralino. Il suap e le attività produttive sono incorporate nel medesimo settore in cui è incardinato il sue e l’urbanistica. L’ambiente e la sicurezza ( d.lgs. 81/2008) sono accorpati al settore tecnico». 

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER UNA RISOLUZIONE MAGGIORE




ULTIMISSIME