Quantcast

Seminari tematici online tenuti da esperti dell’ ENEA-UTA per gli alunni del Polo Tecnologico “Rambaldi”

Al centro dei 4 appuntamenti tra il 24 e 25 maggio la missione nel continente Antartico

Più informazioni su

Nell’ottica di fornire agli alunni conoscenze e competenze di qualità superiore, gli alunni delle classi quinte, dei diversi indirizzi di studio, del Polo Tecnologico di Lamezia Terme “Rambaldi”, parteciperanno a dei seminari tematici in formato Webinar, tenuti da esperti dell’ ENEA-UTA (Ente nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – Unità Tecnica Antartica).

La programmazione dei seminari è stata possibile grazie al lavoro di coordinamento di Roberta Mecozzi, responsabile dell’ Unità di Progetto Ricerca, Innovazione Tecnologica e Protezione Ambientale (UTA-RIA) che promuove valorizza ed armonizza lo sviluppo progettuale di proposte di ricerca scientifica ENEA nelle aree polari, anche attraverso collaborazioni nazionali ed internazionali, con un’azione di coordinamento scientifico delle stesse, oltre che di Adele Irianni, Elisabetta Burgo e Francesco Pellegrino, dell’ENEA -UTA, che hanno collaborato attivamente.

Presenterà le tematiche e svolgerà la funzione di moderatore, Giuseppe Pugliano, docente del Polo Tecnologico.

Programma:

24/05/21 ore 9
L’Antartide come ultimo laboratorio naturale del pianeta

Il Continente di ghiaccio rappresenta per la ricerca mondiale l’ultimo (quasi) incontaminato laboratorio naturale per effettuare ricerche fondamentali che spaziano dalla comprensione del clima terrestre alla nascita dell’universo, dalla geologia alla biologia in ambienti estremi, fino ad arrivare allo studio della fisiologia umana per futuri viaggi interstellari. Si introdurranno quindi più importanti risultati scientifici ottenuti finora nelle ricerche in Antartide nei vari campi della conoscenza, con particolare riguardo allo studio del clima terrestre e alle prospettive future di ricerca sui cambiamenti climatici.

Relatore Guido Di Donfrancesco

Fisico dell’atmosfera e per oltre 30 anni ricercatore in Antartide sul fenomeno del “buco dell’ozono stratosferico”. Attualmente membro Enea della commissione scientifica nazionale per l’Antartide presso il Miur.

24/05/21 ore 11
La pianificazione di una missione in Antartide

La pianificazione di una spedizione si declina in una serie di attività complesse e interconnesse: dalla programmazione delle attività scientifiche e logistiche all’acquisto e alla gestione dei materiali, dalla ricerca di personale al suo addestramento fino ai mezzi di trasporto. Il seminario illustrerà le attività necessarie alla realizzazione della spedizione italiana in Antartide.

Relatore Alberto della Rovere

Tecnico specializzato in elettronica industriale, membro della direzione dell’unità tecnica Antartide ove si occupa di pianificazione, ha all’attivo 27 spedizioni in Antartide ove ha ricoperto il ruolo di Capo Spedizione, Capo Responsabile dei servizi tecnici.

25/05/21 ore 10
Criteri di progettazione in ambienti estremi, Energie Rinnovabili

Il seminario tratterà un caso reale di progettazione in ambiente estremo qual è il continente Antartico, verrà trattato come esempio pratico il nuovo “modulo acqua” a servizio del campo estivo della Base Italo-Francese “Concordia”. Il seminario prevede brevi cenni su dei possibili interventi di efficientamento energetico da poter attuare nelle basi antartiche (particolare attenzione alla base MZS (“Mario Zucchelli”) ove è già stata avviata una prima relazione sui carichi termici invernali). Infine verrà dato ampio spazio alla descrizione di impianti ad energia rinnovabile solare ed eolica realizzati presso la stazione MZS.

Relatore Stefano Castronovo

Ingegnere meccanico esperto certificato in gestione dell’energia con esperienza nella realizzazione di impianti fotovoltaici.

Prima del relatore, interverrà, per un saluto Francesco Pellegrino, responsabile del Servizio Ingegneria dell’Uta che cura le attività relative alla gestione al funzionamento, all’adeguamento nonché alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle Stazioni “Mario Zucchelli” e “Concordia” e dei rispettivi siti satelliti, inclusi tutti gli impianti, le attrezzature e gli apparati necessari per lo svolgimento delle attività delle Stazioni antartiche.

25/05/21 ore 10
Le comunicazioni in Antartide: dalla radio ad internet.

L’Antartide è il continente più remoto. Comunicare in Antartide rappresenta una sfida tecnologica necessaria alla sicurezza del personale di spedizione. Tra i dispositivi usati per la comunicazione in base vi sono le radio VHF e HF. La navigazione su Internet è garantita attraverso connessioni satellitari. Il seminario illustrerà i diversi dispositivi in uso presso le stazioni italiane in Antartide.

Relatore Riccardo Scipinotti

Ingegnere elettronico, Dottore in ricerca, membro del Direttivo Tecnico Operativo della nave rompighiaccio, Laura Bassi.

Più informazioni su