Quantcast

Manutenzione stradale ordinaria e straordinaria ancora da quantificare per essere affidata dal Comune

Non indicazioni chiare e rassicuranti per la manutenzione stradale son emerse in commissione consiliare nell'audizione con l'assessore Dattilo ed il tecnico Lucia

Più informazioni su

Non indicazioni chiare e rassicuranti per la manutenzione stradale son emerse in commissione consiliare nell’audizione con l’assessore Dattilo ed il tecnico Lucia.

Ancora gestione in proroga del precedente affidatario scaduto a dicembre, non essendo stato redatto il nuovo bando di gestione ordinaria biennale del servizio il cui importo non è stato ancora ufficialmente quantificato.

Per la manutenzione straordinaria si sta cercando di recuperare un finanziamento con la cassa depositi e prestiti dovendo avere una lista di priorità valutando le arterie più trafficate che necessitano di attenzioni, mentre i primi rattoppi per dissesti esistenti effettuati dal Comune in alcuni casi hanno già lasciato spazio a nuove buche o segnalazioni creative (pali, sedie, transenne, etc) secondo i consiglieri comunali.

Altra problematica già nota è l’incrocio di responsabilità sulle situazioni che si vengono a creare dopo i lavori di interramento di cavi o tubi, con il ripristino da parte delle ditte private giudicato spesso non sufficiente, chiedendo così maggiore attenzione da parte degli uffici nel sorvegliare i lavori dei cantieri.

Si passa così ad analizzare singoli casi ritenuti più significativi, citando varie arterie cittadine, con l’assessore a rimarcare come, sempre tenendo conto delle carenze di personale e limiti finanziari del Comune, il modus operandi debba essere quello di ragionare in ottica di interventi mirati a ripristinare l’intero manto stradale per non creare poi dissesti tra i diversi pezzi di strada. Strategia che però comporta il doversi concentrare solo su poche situazioni dato il budget necessario.

Si torna a parlare di Contratti Istituzionali di Sviluppo in via Perugini con 2 progetti legati alla viabilità

Sempre in ambito viabilità ci sarebbero poi i due progetti che il mese scorso via Perugini ha candidato all’interno dei contratti istituzionali di sviluppo per circa 35 milioni di euro: uno per l’area collinare a nord di Sambiase (Bucolia, Crozzano, Santa Maria, Piano Luppino), l’altro per interventi di miglioramento del tratto stradale che coinvolge via Scarpino e via Perugini, con prolungamento nell’area Api dando una nuova strada a servizio dei lotti al cui centro sorge la concattedrale. Finanziamenti che però al momento sono solo nell’ambito delle possibilità, e che non hanno quindi tempi ipotizzabili, mentre anche sulla viabilità si concentreranno parte dei fondi in arrivo dal Pnrr nei macrolotti previsti.

Lamezia Spazio Generazione 2021, riqualificazione urbana da 98.887.005,59 euro tra centri storici e costa

Più informazioni su